18/11/2019 18:34:50
Home Comune di Vigonza Rete civica del Comune di Vigonza
Palazzo Arrigoni, via Cavour 16 - 35010 Vigonza (Pd), P.I. 01480860285,
tel. 049/8090211, fax 049/8090200
Home Comune di Vigonza Ricerca
Scrivi al Webmaster - segnala un errore Scrivi al Comune
Archivio Fotografico
APPROVAZIONE RENDICONTO DELLA GESTIONE RELATIVO ALL'ESERCIZIO FINANZIARIO 2009.

Delibera n. 24 del 30/04/2010. Dept: RAGIONERIA Sett: ECONOMICO FINANZIARIO pubblicata il esecutiva il

Viene esaminata la seguente proposta di deliberazione relativa all’
oggetto, sulla quale sono stati espressi i relativi pareri ai sensi dell’
art. 49 D.Lgs n. 267/2000, come da allegato A).

La Giunta Comunale ha approvato con proprio provvedimento n.39 del
26/03/2010 la relazione al rendiconto della gestione per l’esercizio 2009
del Comune, ai sensi dell'art.46 del vigente regolamento di contabilità,
all' art. 151, comma 6, del D.Lgs n. 267/2000 e art.231.

Il Tesoriere Comunale, in ottemperanza al disposto dell'art.226 del T.U.
sull’ordinamento degli enti locali approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000,
n.267, ha reso il proprio conto per l'esercizio 2009.

A norma dell'art.239 del T.U. sull’ordinamento degli enti locali approvato
con D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 il conto predetto è stato sottoposto
all'esame dei Revisori dei Conti, nominati dal Consiglio Comunale con
proprio provvedimento n.60 del 24.07.2009.

Preso atto delle operazioni di riaccertamento dei residui attivi e passivi
effettuata dal responsabile del Servizio Finanziario con determinazione
n.21 del 25/03/2010, dando atto che i totali dei residui attivi e passivi
che si tramandano all'esercizio 2010 ammontano rispettivamente a €
14.155.064,23 ed a € 20.315.284,53.

Ritenuto di approvare inoltre:
· l'eliminazione dei residui attivi degli esercizi precedenti per €
141.516,13, riconosciuti insussistenti/ inesigibili eo di dubbia
esigibilità,
· le maggiori entrate a residui per € 6.455,79
· l'eliminazione dei residui passivi per € 491.296,66.

Il rendiconto della gestione per l’esercizio 2008 (esercizio precedente) è
stato approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.27 in data
29/04/2009, esecutiva ai sensi di legge;

Il bilancio di previsione per l'esercizio 2009, approvato dal Consiglio
Comunale con deliberazione n. 18 in data 06/03/2009, è stato predisposto
secondo la struttura prevista dal DPR 194/96;

Il Rendiconto della Gestione è stato redatto in conformità allo schema di
cui al DPR 194/96;

Vista la relazione del Collegio dei Revisori al rendiconto predetto in
data 08/04/2010 depositata ai sensi di legge e regolamento;

Preso atto della resa del conto da parte dell’ Economo Comunale e degli
altri agenti contabili;

Accertato:
- il rispetto della procedura prevista dalle norme di legge e dei
regolamenti comunali;
- che non sussistono le condizioni di cui agli art.242 e 243 del D.Lgs.
n.267/2000 non essendo stato dichiarato il dissesto finanziario;

Acquisito il parere di cui all’art.49 comma 1 del D.lgs. 267/00 e
riportato nell’allegato A);

D E L I B E R A

1) di approvare, ai sensi dell'art. 227, secondo comma del D.Lgs.
267/00, il conto consuntivo relativo all'esercizio finanziario 2009 nelle
seguenti risultanze finali, composto dal conto del bilancio, dal prospetto
di conciliazione, dallo stato patrimoniale e dal conto economico, come da
allegati.
2) Il conto del Bilancio sulla base del conto reso dal Tesoriere Comunale,
si concretizza nelle seguenti risultanze finali:

Fondo di cassa al 31.12.2008 5.223.715,72
Totale riscossioni 15.786.357,60
Totale pagamenti 14.275.421,14
Fondo di cassa al 31.12.2009 6.734.652,18
Residui attivi 14.155.064,23
Residui passivi 20.315.284,53
Avanzo di amministrazione anno 2009 di cui: 574.431,88
Avanzo vincolato per finanziamento spese in conto capitale
192.056,28
Avanzo di amministrazione disponibile 382.375,60
574.431,88

3) di prendere atto che l'avanzo di amministrazione di parte indisponibile
è pari a € 192.056,28 derivante:
- per € 19.464,99 per proventi derivanti dalle concessioni di aree
cimiteriali;
- per € 39.951,86 economie sui residui dei lavori finanziati da permessi a
costruire e alienazioni;
per € 127.215,00 economie e/o cancellazione dei residui dei lavori
finanziati da permessi a costruire e alienazioni;
per € 5.424,43 economie sui residui dei lavori finanziati con mutui

4) di prendere atto che il nuovo fondo di cassa per l'anno 2010 è pari a €
6.734.652,18;
4) di prendere atto che con determinazione n. 21 in data 25/03/2010 il
Responsabile del Servizio Finanziario ha proceduto all'operazione di
riaccertamento dei residui attivi e passivi, prima dell'inserimento degli
stessi nel conto del bilancio, previa la revisione delle ragioni del
mantenimento in tutto o in parte dei residui medesimi, dando atto che i
totali dei residui attivi e passivi che si riportano all'esercizio 2009
ammontano rispettivamente a € 14.155.064,23 ed a € 20.315.284,53;

6) di approvare l'eliminazione dei residui attivi e passivi degli esercizi
precedenti secondo le motivazioni indicate nella determina n. 20 del
25/03/2010;

7) di prendere atto della certificazione dei responsabili dei servizi, in
merito alla inesistenza di debiti e gestioni fuori bilancio;

8) di dare atto che le operazioni sopra riportate corrispondono ad
analoghe operazioni effettuate sul conto del bilancio 2009 e ne modificano
di conseguenza le relative risultanze;

9) di dare atto che il Conto Economico del Comune relativo all'esercizio
2009, si concretizza nelle seguenti risultanze:
a) Proventi della gestione
11.395.577,35

b) Costi della gestione
10.334.077,93

Risultato della gestione (A-B)
1.061.499,42

c) Proventi e oneri da aziende speciali e partecipate
-515.810,33

Risultato della gestione operativa (A-B+C)
545.689,09

d) Proventi ed oneri finanziari
-371.422,29

e) Proventi ed oneri straordinari
621.101,03

Risultato economico dell'esercizio (A-B+C-D+E)
795.367,83

10) di dare atto che il Conto del Patrimonio del Comune relativo
all'esercizio 2009 si concretizza nelle seguenti risultanze:

  1. 12.2008 31.12.2009

Totale Immobilizzazioni 55.437.403,99 58.783.590,47
Totale attivo circolante 20.775.373,22 20.940.584,41
Totale ratei e risconti 31.459,00 36.159,37
Patrimonio Netto 36.501.941,69 37.297.309,52
Conferimenti 26.401.171,22 29.451.612,29
Debiti 13.341.123,30 13.011.412,44
Conti d'ordine 17.477.194,57 17.339.177,74

11) di dare atto che non sussistono le condizioni di cui agli artt.242 e
244 del T.U. sull’ordinamento degli enti locali approvato con D.Lgs. 18
agosto 2000, n.267 non essendo stato dichiarato il dissesto finanziario e
non essendo rilevabili dal Rendiconto della Gestione per l'esercizio
finanziario 2009 gravi ed incontrovertibili condizioni di squilibrio
evidenziabili con i parametri obiettivi di cui al decreto del Ministero
dell'Interno;

12) di dare atto che con deliberazione consiliare n.84 in data 29/09/09
esecutiva ai sensi di legge è stata effettuata la ricognizione sullo stato
di attuazione dei programmi e attestato il permanere degli equilibri
generali di bilancio per l'esercizio 2009 art.193 del T.U. sull’
ordinamento degli enti locali approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000, n.267;

13) di prendere atto che gli inventari del Comune risultano essere
aggiornati in termini di valore in applicazione delle disposizioni
normative e regolamentari vigenti.

14) di prendere atto della resa del conto da parte del Tesoriere Comunale
e dell’Economo comunale e degli altri agenti;

15) di prendere atto del rispetto per l'anno 2009 del patto di stabilità
interno ai sensi dell'art.77 bis del D.L. 25/6/2008 n. 112, convertito in
legge n. 133/2008 e successive modifiche sulla base degli obiettivi di
competenza mista;

16) di rimandare la destinazione dell'avanzo di amministrazione da parte
del Consiglio Comunale a successivi separati provvedimenti nel rispetto
del Patto di Stabilità;

17) di dare atto che i sotto elencati allegati formano parte integrante
del presente provvedimento:

a) pareri art. 49, c. 1. D.lg. 267/00;
b) relazione della Giunta Comunale illustrativa del rendiconto 2009;
c) Conto del Bilancio, Conto Economico con accluso prospetto di
conciliazione, Conto del Patrimonio;
d) relazione del Collegio dei Revisori dei Conti;
e) certificazione dei Responsabili dei servizi in ordine all'inesistenza
dei debiti fuori bilancio;
f) elenco dei residui attivi e passivi da conservare alla data del 31
dicembre 2009 distinti per anno di provenienza;
g) conto sottoscritto dal Tesoriere Comunale, conto dell’Economo Comunale
e degli altri agenti contabili;
h) tabella dei parametri di definizione degli enti in condizioni
strutturalmente deficitarie ex Decreto Ministero dell'Interno;
i) tabella relativa agli obiettivi di competenza mista ai fini del patto
di stabilità

18) di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai
sensi e per gli effetti dell'art. 134, comma 4, del D.lgs 267/00.

Presenti nn. 17 – Assenti n. 4: Gottardello, Pinton Pier Cesare, Cacco,
Lunardi

IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la proposta di deliberazione su riportata, relativa l’argomento in
oggetto e sulla quale sono stati espressi i relativi pareri ai sensi dell’
art. 49, comma 1 del D.Lgs. 267/2000;

Uditi gli interventi, di seguito sinteticamente riportati:

  • Cons. di maggioranza, S. Bugno (Lista Vigonza Viva): In qualità di
    Presidente della I^ Commissione Consiliare, dà lettura del parere espresso
    dalla predetta Commissione.
  • Assessore al Bilancio, C. Sartore: Presenta e illustra brevemente l’
    argomento in oggetto;

(Entra il Cons. Cacco – presenti n. 18 – h. 18.33 – entrano gli assessori
Rizzo e Marangon).

  • Assessore ai Lavori Pubblici, L. Ruffato: Dà lettura di intervento
    scritto nel quale elenca brevemente quanto realizzato lo scorso anno,
    (allegato n. 1 al presente atto).
  • Assessore alle Manutenzioni, E. Negri: Elenca le opere più significative
    relative al suo assessorato, (allegato n. 2 al presente atto);
  • Assessore alle Politiche Sociali, C. Paggiaro: Comunica che ad oggi
    tutte le attività in essere saranno mantenute e alcune di queste sono
    state anche ampliate; le attività iniziate da questa Amministrazione
    continuano ad essere portate avanti e sono state previste anche per il
    Bilancio 2010. Ha fatto consegnare ai consiglieri una statistica fatta
    dall’ULSS relativa a Vigonza dove si evince l’ampliamento delle iniziative
    e l’aumento di finanziamenti (allegato n. 3). Crede che questo sia
    significativo in quanto l’Amministrazione è riuscita a non tagliare, ma a
    trovare risorse per le iniziative in essere e per crearne di nuove.
  • Assessore alla Cultura, I. Marangon: Si ritiene soddisfatto nell’aver
    raggiunto l’obiettivo di programmare e a realizzare le iniziative.
    Ringrazia sentitamente gli uffici per l’ottimo lavoro svolto, che lo
    riempie di soddisfazione. La scelta di dedicare un Capo Settore alla
    Cultura, Istruzione e Sport è stata ottimale e ha portato dei grandi
    benefici ed uno tra tutti è rappresentato dal fatto di aver contratto i
    tempi di liquidazione dei contributi alle Associazioni e si è raggiunto un
    traguardo importante. Reputa importante e significative alcune eccellenze:
    biblioteca (sede al Castello) che registra nel 2009 con un record di
    associati. Sono state attivate attività come ad esempio l’apertura della
    biblioteca alla Domenica nei mesi estivi, il Progetto Galileo il quale ha
    ricevuto un ambìto premio dall’Osservatorio Astronomico di Padova per il
    lavoro “La scienza tocca il cielo” definito unico Comune d’Italia che ha
    saputo toccare tutti gli aspetti dell’anno galileiano. Relativamente allo
    sport e scuola: un progetto che sta riscotendo più successo sono 100 ore
    alla Direzione Didattica e 100 ore a Istituto per progetto “Più sport a
    scuola” che anche quest’anno porterà a fare la giornata finale dei giochi
    studenteschi che confluiranno nei giochi della gioventù a livello
    provinciale.
  • Assessore all’Ambiente, Alberto Rizzo: Afferma che relativamente all’
    ambiente, tutti i nuovi progetti hanno avuto buon corso. Per quanto
    riguarda l’amianto si sta cercando di utilizzare al meglio le risorse del
    bilancio, le domande per lo smaltimento sono molte, si cerca di
    sollecitare i cittadini di fare riferimento agli uffici per avere tutte le
    risposte necessarie sulla questione e partecipare ai bandi.
  • Sindaco, ing. N. Tacchetto, con delega all’Urbanistica: Informa che sono
    state adottati: variante B4, PATI, PAT, è stato siglato accordo di
    copianificazione con Provincia-Regione per il PATI e PAT e sono stati
    introdotti i concetti fondamentali per il Piano delle Acque in accordo di
    copianificazione con Provincia, Consorzio di Bonifica ed Etra. Queste sono
    le cose fondamentali, opere sostanziali per il Comune, per assicurare una
    nuova gestione dell’urbanistica che si baserà molto sul concetto di
    perequazione oltre che di credito edilizio.
  • Cons. di minoranza, P. Zanella (Lista PD): Rileva che l’assessore al
    Bilancio ha paragonato l’avanzo di €. 570.000 al 2005/2006, riferimento
    indiretto alla oculata gestione che a quel tempo si fece. E’ un avanzo del
    tutto fisiologico. All’Ass. alla Cultura evidenzia la grande vivacità che
    la cultura a Vigonza sta conoscendo. Sono molte le iniziative che mettono
    in luce il Comune di Vigonza ed esprime il suo incoraggiamento a
    proseguire. Fa due osservazioni: 1) Archivio Quirino De Giorgio: si è
    lavorato molto in passato per mettere in ordine l’archivio, ora sembra che
    la gestione sia stata spostata ad altre persone che hanno fatto molto
    sbrigativamente questo lavoro e questo lo lascia perplesso, come il cambio
    di persone; 2) Apertura biblioteca civica: si sapeva che spostando la sede
    della biblioteca l’utenza sarebbe stata incrementata, Vigonza per fortuna
    aumenta i lettori ma rileva che a livello nazionale si sta assistendo ad
    un impoverimento, si stanno chiudendo molte biblioteche in Italia e c’è un
    analfabetismo di ritorno.
  • Cons. di minoranza, A. Levorato (Lista PD): Concorda con il cons.
    Zanella sull’avanzo di amministrazione. Rileva però delle problematiche in
    particolare alle manutenzioni, se è vero che il contenimento dei costi
    deve essere una priorità, non sempre questo si sposa con la qualità dei
    servizi. Si snocciolano cifre importanti come quelle elencate dall’
    assessore alle manutenzione, e poi ci si trova di fronte a disfunzioni
    quali sfalci e manutenzione del verde, pulizia e manutenzione cimiteri e
    strade. Le risorse sono poche ma crede si possano sposare contenimento dei
    costi e la qualità dei servizi pianificando gli interventi e operando un’
    attenta programmazione dei lavori di manutenzione ordinaria e
    straordinaria. Per far questo o si dispone di mezzi propri o ci si affida
    a servizi di gestione territoriale offerti dal mercato. Crede che su
    questo ci siano degli interlocutori seri e chiede di prendere in
    considerazione tali operatori. Crede che Vigonza debba valutare la
    possibilità di affidare le manutenzioni straordinarie ed ordinare ad Etra
    Servizi, anche con particolare riguardo alla gestione in calore. Quanto ai
    contratti in essere crede verificando le divergenze rispetto alle
    condizioni contrattuali che possono rivelare gravi inadempimenti si possa
    giustificare un recesso per grave inadempimento o neutralizzare le
    richieste pregiudizievoli delle penali. Invita l’Amministrazione Comunale
    affinché possa operare in questo senso. Inoltre l’attenzione alle spese
    passa anche attraverso una compiuta prevenzione, ha saputo oggi che ci
    sono seri problemi nella fase di realizzazione ecocentro. La mancata
    previsione di spesa è determinato anche da una mancata attenzione al
    problema. Alcuni allarmi lanciati dalle minoranze erano da prendere come
    inviti ma così non è stato fatto. Relativamente alle deleghe date ai
    consiglieri su specifiche tematiche, stasera si sarebbe aspettato una
    relazione anche da questi.

(Entra il Cons. Gottardello – p. 19 e il Vice Sindaco, A. Miotto – h.
19.05)

  • Sindaco, ing. N. Tacchetto: Concorda che ci dovrebbe essere anche una
    relazione da parte dei Consiglieri delegati. Non gli sembra sia coerente
    con quanto fatto da assessorati che hanno referti specifici, ma si impegna
    a farle pervenire nel prossimo Consiglio. Chiede poi quali siano le
    problematiche sull’ecocentro evidenziate dal Cons. Levorato.
  • Cons. di minoranza, A. Levorato (Lista PD): Precisa di riferirsi all’
    articolo di oggi sul quotidiano “Il Gazzettino” dove c’era scritto che ci
    sarebbero stati degli impegni di spesa aggiuntivi.
  • Cons. di maggioranza, S. Benato (Lista PDL): Rileva che è notorio che l’
    avanzo è dato anche dal risultato della gestione dei residui. Ricorda che
    le grosse polemiche c‘erano anche nel passato in merito all’avanzo
    consistente dovuto al fatto che i soldi non erano stati spesi. Non è un
    buon amministrare quando si ottiene un avanzo di amministrazione alto.
    Quest’anno c’è stata una gestitone molto oculata e attenta perché sulla
    cifra totale dell’avanzo €. 218.000 è il risultato della gestione fra
    entrate ed uscite, dovuto al fatto che alcuni contributi sono arrivati a
    fine anno, mentre la parte più grossa è sulla gestione dei residui da dove
    si evince che c’è stata una miglioria netta. Pur avendo bilanci con lo
    stesso avanzo, possono dare origine a dei pareri diametralmente opposti.
    Si complimenta con l’Amministrazione e in particolare con l’Assessore al
    Bilancio.
  • Cons. di minoranza, A. Stivanello (Capogruppo Lista PD): Si astiene dal
    commentare l’avanzo. La situazione è grave per tutti i Comuni. Ringrazia
    per l’esposizione dettagliata. Fa una valutazione politica. Ottimo lavoro
    da parte degli uffici, preparati come nel passato. Ritenevano che alcune
    previsioni sulle OO.PP. non fossero realizzabili e in effetti sono stati
    fatti dei rinvii. La cosa va equamente spartita fra necessità di bilancio,
    cassa e ordinaria amministrazione. Ha apprezzato alcune cose: Festa dell’
    albero ben riuscita e partecipata. Altre non le ha apprezzate. Si sofferma
    sull’Urbanistica: copianificazione PAT e PATI, era convinto fosse già
    stata firmata e chiede delucidazioni. Infine, a nome del Gruppo, dichiara
    voto di astensione.
  • Cons. di minoranza, M. Cacco (Lista PD): Crede si sia persa un’occasione
    di approfondire certi argomenti. Gli assessori hanno relazionato
    brevemente e danno un senso di ordinaria amministrazione. Si sarebbe
    potuto approfondire di più soprattutto sulla Patrimoniale, non c’è stata
    nemmeno una parola. Nemmeno sul Contratto di Quartiere si sa a che punto
    si è, i modi e i tempi di realizzazione. Sulle scuole, vorrebbe capire l’
    orientamento dell’Amministrazione, se e come verranno realizzati i nuovi
    impianti scolatici. Crede che nell’esposizione sia mancata una visione
    generale di un consuntivo del 2009. E’ stata una elencazione di opere che
    non lo ha soddisfatto.
  • Sindaco, ing. N. Tacchetto: Sulla patrimoniale, precisa innanzitutto che
    non è una patrimoniale ma una STU (Società di trasformazione urbana). Sono
    due cose diverse. Il Bilancio di questa è stato approvato e depositato. Il
    Contratto di Quartiere è stato gestito dalla Vigonza Sviluppo, sono stati
    fatti alcuni lavori attorno al Borgo vecchio ed è già appaltatabile l’
    edilizia sovvenzionata all’ATER. Queste cose le aveva già dette in altri
    sedute consiliari.
  • Cons. di maggioranza, P. Pinton (Capogruppo UDC): ringrazia per il
    lavoro degli assessori e in particolare il sociale che gli ha dato
    entusiasmo.

Terminata la discussione, alle ore 19.33 il Presidente pone in votazione l’
approvazione del rendiconto, con i seguenti voti, resi per alzata di mano,
controllati dagli scrutatori e proclamati dal Presidente:

Presenti n. 19 – Votanti n. 14
- voti favorevoli n. 14
- voti contrari n. /
- voti astenuti n. 5 (Stivanello/ Barutta/Cacco/Zanella/Levorato)

D E L I B E R A

1) di approvare, ai sensi dell’art. 227, secondo comma del D.Lgs. 267/00,
il conto consuntivo relativo all’esercizio finanziario 2009 nelle seguenti
risultanze finali, composto dal conto del bilancio, dal prospetto di
conciliazione, dallo stato patrimoniale e dal conto economico, come da
allegati.
2) Il conto del Bilancio sulla base del conto reso dal Tesoriere Comunale,
si concretizza nelle seguenti risultanze finali:

Fondo di cassa al 31.12.2008 5.223.715 ,72
Totale riscossioni 15.786.357 ,60
Totale pagamenti 14.275.421 ,14
Fondo di cassa al 31.12.2009 6.734.652 ,18
Residui attivi 14.155.064 23
Residui passivi 20.315.284 , 3
Avanzo di amministrazione anno 2009 di cui: 574.431 ,88
Avanzo vincolato per finanziamento spese in conto capitale
192.056 ,28
Avanzo di amministrazione disponibile 382.375 ,60
574.431 ,88

3) di prendere atto che l’avanzo di amministrazione di parte indisponibile
è pari a € 192.056,28 derivante:
- per € 19.464,99 per proventi derivanti dalle concessioni di aree
cimiteriali;
- per € 39.951,86 economie sui residui dei lavori finanziati da permessi a
costruire e alienazioni;
- per € 127.215,00 economie e/o cancellazione dei residui dei lavori
finanziati da permessi a costruire e alienazioni;
- per € 5.424,43 economie sui residui dei lavori finanziati con mutui

4) di prendere atto che il nuovo fondo di cassa per l'anno 2010 è pari a €
6.734.652,18;

5) di prendere atto che con determinazione n. 21 in data 25/03/2010 il
Responsabile del Servizio Finanziario ha proceduto all'operazione di
riaccertamento dei residui attivi e passivi, prima dell'inserimento degli
stessi nel conto del bilancio, previa la revisione delle ragioni del
mantenimento in tutto o in parte dei residui medesimi, dando atto che i
totali dei residui attivi e passivi che si riportano all'esercizio 2009
ammontano rispettivamente a € 14.155.064,23 ed a € 20.315.284,53;

6) di approvare l'eliminazione dei residui attivi e passivi degli esercizi
precedenti secondo le motivazioni indicate nella determina n. 20 del
25/03/2010;

7) di prendere atto della certificazione dei responsabili dei servizi, in
merito alla inesistenza di debiti e gestioni fuori bilancio;

8) di dare atto che le operazioni sopra riportate corrispondono ad
analoghe operazioni effettuate sul conto del bilancio 2009 e ne modificano
di conseguenza le relative risultanze;

9) di dare atto che il Conto Economico del Comune relativo all'esercizio
2009, si concretizza nelle seguenti risultanze:
a) Proventi della gestione
11.395.577,35

b) Costi della gestione
10.334.077,93

Risultato della gestione (A-B)
1.061.499,42

c) Proventi e oneri da aziende speciali e partecipate
-515.810,33

Risultato della gestione operativa (A-B+C)
545.689,09

d) Proventi ed oneri finanziari
-371.422,29

e) Proventi ed oneri straordinari
621.101,03

Risultato economico dell'esercizio (A-B+C-D+E)
795.367,83

10) di dare atto che il Conto del Patrimonio del Comune relativo
all'esercizio 2009 si concretizza nelle seguenti risultanze:

  1. 12.2008 31.12.2009

Totale Immobilizzazioni 55.437.403,99 58.783.590,47
Totale attivo circolante 20.775.373,22 20.940.584,41
Totale ratei e risconti 31.459,00 36.159,37
Patrimonio Netto 36.501.941,69 37.297.309,52
Conferimenti 26.401.171,22 29.451.612,29
Debiti 13.341.123,30 13.011.412,44
Conti d'ordine 17.477.194,57 17.339.177,74

11) di dare atto che non sussistono le condizioni di cui agli artt.242 e
244 del T.U. sull’ordinamento degli enti locali approvato con D.Lgs. 18
agosto 2000, n.267 non essendo stato dichiarato il dissesto finanziario e
non essendo rilevabili dal Rendiconto della Gestione per l'esercizio
finanziario 2009 gravi ed incontrovertibili condizioni di squilibrio
evidenziabili con i parametri obiettivi di cui al decreto del Ministero
dell'Interno;

12) di dare atto che con deliberazione consiliare n.84 in data 29/09/09
esecutiva ai sensi di legge è stata effettuata la ricognizione sullo stato
di attuazione dei programmi e attestato il permanere degli equilibri
generali di bilancio per l'esercizio 2009 art.193 del T.U. sull’
ordinamento degli enti locali approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000, n.267;

13) di prendere atto che gli inventari del Comune risultano essere
aggiornati in termini di valore in applicazione delle disposizioni
normative e regolamentari vigenti.

14) di prendere atto della resa del conto da parte del Tesoriere Comunale
e dell’Economo comunale e degli altri agenti;

15) di prendere atto del rispetto per l'anno 2009 del patto di stabilità
interno ai sensi dell'art.77 bis del D.L. 25/6/2008 n. 112, convertito in
legge n. 133/2008 e successive modifiche sulla base degli obiettivi di
competenza mista;

16) di rimandare la destinazione dell'avanzo di amministrazione da parte
del Consiglio Comunale a successivi separati provvedimenti nel rispetto
del Patto di Stabilità;

17) di dare atto che i sotto elencati allegati formano parte integrante
del presente provvedimento:

a) pareri art. 49, c. 1. D.lg. 267/00;
b) relazione della Giunta Comunale illustrativa del rendiconto 2009;
c) Conto del Bilancio, Conto Economico con accluso prospetto di
conciliazione, Conto del Patrimonio;
d) relazione del Collegio dei Revisori dei Conti;
e) certificazione dei Responsabili dei servizi in ordine all'inesistenza
dei debiti fuori bilancio;
f) elenco dei residui attivi e passivi da conservare alla data del 31
dicembre 2009 distinti per anno di provenienza;
g) conto sottoscritto dal Tesoriere Comunale, conto dell’Economo Comunale
e degli altri agenti contabili;
h) tabella dei parametri di definizione degli enti in condizioni
strutturalmente deficitarie ex Decreto Ministero dell'Interno;
i) tabella relativa agli obiettivi di competenza mista ai fini del patto
di stabilità

18) di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai
sensi e per gli effetti dell'art. 134, comma 4, del D.lgs 267/00 con la
seguente successiva votazione espressa per alzata di mano, controllata
dagli scrutatori e proclamata dal Presidente:
Presenti n. 19 – Votanti n. 14
- voti favorevoli n. 14
- voti contrari n. /
- voti astenuti n. 5 (Stivanello/Barutta/Cacco/Zanella/Levorato)

______________________________________________________________

Alle ore 19.34 escono i consiglieri Stivanello, Cacco, Levorato, Benato –
presenti n. 15

========================°°°°===========================

(Il Presidente del Consiglio Giovannoni Pietro)
Allegati:
Delibere del Consiglio Comunale - Home
Tutti i diritti riservati © 2003 - Comune di Vigonza
Testato su MS Explorer 6 - Netscape 7 - Mozilla 1.0 - Opera 6