18/11/2019 01:02:25
Home Comune di Vigonza Rete civica del Comune di Vigonza
Palazzo Arrigoni, via Cavour 16 - 35010 Vigonza (Pd), P.I. 01480860285,
tel. 049/8090211, fax 049/8090200
Home Comune di Vigonza Ricerca
Scrivi al Webmaster - segnala un errore Scrivi al Comune
Archivio Fotografico
AGGIORNAMENTO DELLE FRAZIONI NON METANIZZATE AI FINI DELL'AGEVOLAZIONE FISCALE DI CUI ALLA LEGGE N. 448/1988 E SUCCESSIVE MODIFICHE.

Delibera n. 28 del 30/04/2010. Dept: LAVORI PUBBLICI Sett: TECNICO pubblicata il esecutiva il

Viene esaminata la seguente proposta di deliberazione relativa all’
oggetto, sulla quale sono stati espressi i relativi pareri ai sensi dell’
art. 49 D.Lgs. 267/2000, come da allegato A).

<< IL CONSIGLIO COMUNALE >>

PREMESSO:

  • Che l’art.8 comma 10 lettera c) della Legge 448/98 (legge finanziaria
    1999) prevedeva, a decorrere dal 1999, una riduzione del costo del gasolio
    e del GPL (gas di petrolio liquefatto) impiegati come combustibili per il
    riscaldamento nei Comuni ricadenti nella zona climatica F e nei Comuni non
    metanizzati ricadenti nella zona climatica E, di cui al D.P.R . n.412/93
    Allegato A, nel quale è ricompreso anche il Comune di Vigonza;
    - Che con l’art.12 comma 4 della Legge 488/99 (legge finanziaria 2000),
    che ha sostituito la lettera c) del comma 10 dell’art.8 della citata Legge
    n.448/98, il beneficio della riduzione del costo del gasolio e del GPL è
    stato esteso altresì ai quantitativi dei predetti combustibili impiegati “
    nelle frazioni non metanizzate dei comuni ricadenti nella zona climatica E
    … omissis …, esclusi dall’elenco di cui al D.M. 09 marzo 1999 (che
    individua i comuni non metanizzati ricadenti nella zona climatica E ed al
    quale elenco non appartiene il Comune di Vigonza) e individuate
    annualmente con delibera di Consiglio dagli Enti locali interessati”,
    comunicata al Ministero delle Finanze e al Ministero dell’Industria, del
    Commercio e dell’Artigianato entro il 30 settembre di ogni anno;
    - Che l’art.4 comma 2 primo periodo del D.L. 30.09.2000 n.268 convertito
    in legge con modificazioni dall’art.1 della legge 23.11.2000 n.354, ai
    fini dell’applicazione del beneficio di cui alla lettera c) del comma 10
    dell’art.8 della Legge 448/98 così come sostituita dal comma 4 dell’art.12
    della Legge 488/99, ha inteso per “frazioni dei comuni” le “porzioni
    edificate di cui all’art.2 comma 4 del decreto del Presidente della
    repubblica n.412/93, ivi comprese le aree su cui insistono case sparse”;
    - Che l’art.4 comma 3 del D.L. 268/00 convertito in legge con
    modificazioni dall’art.1 della legge 23.11.2000 n.354, ha specificato
    altresì che il riferimento alle frazioni “si intende limitato alle sole
    frazioni, non metanizzate, della zona climatica E, appartenenti ai comuni
    metanizzati che ricadono anch’essi nella zona climatica E”;
    - Che l’art.28 comma 3 della Legge 388/00 (legge finanziaria 2001) ha
    ulteriormente definito l’ambito di applicazione della riduzione del prezzo
    per il gasolio e per il GPL, inserendo all’art.4 comma 2 primo periodo del
    D.L. 30.09.2000 n.268 convertito in legge con modificazioni dall’art.1
    della legge 23.11.2000 n.354, dopo le parole “n.412” le seguenti: “ubicate
    a qualsiasi quota, al di fuori del centro abitato ove ha sede la casa
    comunale”;
    - Che la Prefettura di Padova con circolare prot. n. 1454/01 Sett. 3° ha
    precisato che, ai fini di quanto stabilito dal D.L. 268/00 sopracitato,
    per “centro abitato” vale la definizione data dall’art. 3, comma 1°, punto
    8 del D.Lgs. n. 285/92 (codice della strada) e quindi la procedura di
    delimitazione è quella stabilita dall’art. 4 dello stesso D.Lgs. e dall’
    art. 5 del D.P.R. 495/92; a seguito di dette normative il Comune ha
    approvato la delimitazione dei centri abitati con delibera di Giunta
    Comunale n. 567 dell’8.09.1993 e successive modifiche;
    - Che l’Agenzia delle Dogane, attivata a seguito del decreto del Ministero
    delle Finanze del 28.12.2000, con determinazione direttoriale del
    23.01.2001 e successiva del 03.04.2000 ha dettato istruzioni disponendo
    che per l’applicazione del beneficio, il soggetto beneficiario deve
    rilasciare al rivenditore una dichiarazione sostitutiva di atto notorio,
    secondo apposito modello, dove devono essere indicati gli estremi della
    deliberazione consiliare di individuazione della frazione non metanizzata;
    - Che l’art.13 comma 2 della Legge 448/2001 (legge finanziaria 2002) ha
    disposto che “in attesa di revisione organica del regime tributario dei
    prodotti energetici, per gli anni 2002 e 2003, i benefici … omissis … sono
    concessi alle frazioni parzialmente non metanizzate limitatamente alle
    parti di territorio comunale individuate da apposita delibera del
    consiglio comunale, ancorché nella stessa frazione sia ubicata la sede
    municipale”;
    - Che con Determinazione del 3/04/2002, l’Agenzia delle Dogane ha ritenuto
    di apportare talune modifiche alla precedente determinazione direttoriale
    del 23/01/2001, dettando le istruzioni per la concessione dei benefici
    nelle ipotesi previste dall’art.13 comma 2 della Legge 448/01;
    - Che con la L. n° 350 del 24.12.03 è stato stabilito che le disposizioni
    di cui al precedente art. 13 comma 2, fossero prorogate fino al 31
    dicembre 2004;
    - Che, con le leggi finanziarie per gli esercizi 2005, 2006, 2007, 2008 e
    2009, è stato disposto che si applicassero le disposizioni in materia di
    accisa concernenti le agevolazioni sul gasolio e sul GPL impiegati nelle
    frazioni parzialmente non metanizzate di comuni ricadenti nella zona
    climatica E, di cui al comma 2 dell'articolo 13 della legge 28 dicembre
    2001, n. 448;

Tutto ciò premesso:

Rilevato che la previsione di cui all’art. 2, comma 13, della Legge
22.12.2008, n° 203 (finanziaria 2009) che ha prorogato l’ampliamento dell’
ambito applicativo della riduzione di prezzo relativa al gasolio e al GPL,
per l’anno 2009, non è stata reiterata nella legge finanziaria per l’anno
2010;

Atteso che in merito si è espressa l’agenzia delle Dogane di Roma con i
seguenti provvedimenti a chiarimento per il regime delle agevolazioni in
argomento applicabili nell’anno 2010:
- la nota Area Gestione Tributi e rapporti con gli Utenti del
31/12/2009 prot. 178604;
- la nota Area Gestione Tributi e rapporti con gli Utenti del
15/01/2010 prot. 5961;
- la nota Area Gestione Tributi e rapporti con gli Utenti del
03/03/2010 prot. 28967;

Dato atto pertanto, che l’ambito applicativo residuale del beneficio in
questione deve ora essere individuato esclusivamente sulla base dell’art.
8, comma 10, lett. c), punto 4) come modificato dall’art. 12, comma 4,
della Legge 23.12.1999, n° 488 e di quanto stabilito dall’art. 4 del
decreto –legge 30.09.2000, n° 268, convertito con modificazioni dalla
legge 23.11.2000, n° 354;

Considerato quanto sopra descritto si evince che il suddetto beneficio è
oggi applicabile alle sole “frazioni non metanizzate della zona climatica
E, appartenenti a comuni metanizzati, che ricadono nella medesima zona
climatica E, intese secondo la lettera del citato art. 4, del d.l. n°
268/2000 come “…. Porzioni edificate …… ubicate a qualsiasi quota, al di
fuori del centro abitato ove ha sede la casa comunale, ivi comprese le
aree su cui insistono case sparse”.

Preso atto che, ai sensi dell'art. 2 del D.P.R. n. 412/1993, il Comune di
Vigonza risulta classificato in "Zona climatica E";

Considerato, dal suddetto compendio normativo e dalla sua esplicitazione
applicativa fornita dall’Agenzia delle Dogane, che nel territorio del
Comune di Vigonza le “frazioni non metanizzate” cui riferisce l’art. 8,
comma 10, lett. c) della L. n. 448/1998 ai fini dell’applicazione del
beneficio fiscale in argomento, sono quindi costituite dalle “… porzioni
edificate … ubicate a qualsiasi quota, al di fuori del centro abitato ove
ha sede la casa comunale, ivi comprese le aree su cui insistono case
sparse …”;

Considerato, richiamato quanto sull’argomento già oggetto delle proprie
precedenti deliberazioni:
- n. 46 del 27.09.2002, avente ad oggetto: “Individuazione delle frazioni
non metanizzate ai fini dell’agevolazione fiscale di cui alla Legge
448/1998 e ss.mm.ii.”;
- n. 100 del 28.10.2005, avente ad oggetto: “Aggiornamento delle frazioni
non metanizzate ai fini dell’agevolazione fiscale di cui alla Legge
448/1998 e ss.mm.ii.”;

Acquisito aggiornamento della cartografia delle reti gas da parte delle
società concessionarie del servizio di gas metano ACEGAS APS a prot. n.
6501 del 05.03.2010 e EON s.p.a. via mail in data 03.02.2010;

Richiamata la delibera di G.C. n. 105 del 07.06.2006, avente ad oggetto “
Revisione della delimitazione dei centri abitati nel territorio comunale
ai sensi del nuovo codice della strada D.Lgs. 285/1992”;

Predisposta dal Settore LL.PP. l’allegata planimetria di individuazione
dei centri abitati e delle strade non servite dalla rete di distribuzione
del gas metano nelle quali si attestano le porzioni edificate e le case
sparse che hanno diritto al beneficio fiscale di cui trattasi;

Dato atto che l’argomento in oggetto è stato esaminato dalla I°
Commissione Consiliare competente per materia, nella seduta del 27.04.201;

Acquisito il parere di cui all’art. 49, comma 1°, del D.Lgs. 18.08.2000 n.
267 e riportato nell’allegato sub a);

D E L I B E R A

  1. di prendere atto di quanto disposto con la legge n. 191 del 23/12/2009
    (finanziaria 2010) che proroga i termini sino al 31/12/2010 per l’
    applicazione del beneficio della riduzione di prezzo sul gasolio e sul GPL
    per riscaldamento impiegati in particolari zone geografiche;
    2. di dare atto, inoltre, che come stabilito nella Legge sopra richiamata
    nonché dalla nota dell’Agenzia delle Dogane n. 178604 R.U. del 31/12/2009,
    il beneficio di cui all’art. 8, comma 10 lett c) della legge n° 448/1998 è
    oggi applicabile alle sole frazioni, non metanizzate della zona climatica
    E, appartenenti a comuni metanizzati che ricadono nella medesima zona
    climatica E, intese secondo la lettera del citato art. 4, del d.l. n°
    268/2000 come “…… porzioni edificate ……. ubicate a qualsiasi quota, al di
    fuori del centro abitato ove ha sede la casa comunale, ivi comprese le
    aree in cui insistono case sparse”;
    3. di approvare per le motivazioni in premessa addotte e qui intese come
    integralmente riportate ai sensi delle disposizioni normative ed
    interpretative sopra riportate, la planimetria allegata sub b) redatta dal
    settore LL.PP. che sostituisce integralmente e ad ogni effetto le
    precedenti;
    4. di dare atto che lo sconto verrà applicato direttamente dai fornitori
    del combustibile (gasolio o GPL) su autocertificazione degli utenti;
    5. di trasmettere la presente delibera al Ministro dell’Economia e delle
    Finanze, al Ministero delle Attività Produttive e all’Agenzia delle
    Dogane.
    6. di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai
    sensi e per gli effetti di cui all’art. 134, comma 4, del D.Lgs. n.
    267/00.

_______________________________________________________

COMUNE DI VIGONZA (PD)

Allegato A) alla delibera di C.C. n. 28 del 30/04/2010
___________________________________________________________________________
_______________

PARERI SULLA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE (Settore Lavori Pubblici)

OGGETTO: AGGIORNAMENTO DELLE FRAZIONI NON METANIZZATE AI FINI
DELL'AGEVOLAZIONE FISCALE DI CUI ALLA LEGGE N.448/1998 E SUCCESSIVE
MODIFICHE ED INTEGRAZIONI

Ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, si esprime parere
favorevole:

  • in ordine alla sola regolarità
    tecnica
    Il Dirigente Tecnico
  1. to Ing. Marco Pettene
    Lì, 26.04.2010
  • in ordine alla sola regolarità
    contabile
    Il Responsabile del Servizio

Lì,
________________________

Presenti n. 18 – Assenti n. 3: Pinton Pier Cesare, Lunardi, Cacco.

Si dà atto che è altresì presente, per eventuali chiarimenti, il Dirigente
Tecnico ing. Marco Pettene.

IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la proposta di deliberazione su riportata relativa all’argomento
nella quale sono stati espressi i relativi pareri ai sensi dell’art. 49,
comma 1 del D.Lgs. 267/00.

Udita la relazione del Dirigente Tecnico, ing. Marco Pettene;

Dopo discussione alla quale partecipano:

Cons. di Maggioranza, S. Benato (Lista PDL) il quale chiede se le case
lungo le strade metanizzate sono escluse dalle agevolazioni.

Il Dirigente Tecnico, M. Pettene risponde che sono escluse quelle che
stanno lungo le strade metanizzate e che hanno la possibilità dell’
allacciamento, non come derivazione di condotta.

Il Cons. di Minoranza, A. Stivanello chiede se si approva anche la
planimetria di delimitazione degli ambiti.

Il Dirigente Tecnico, M. Pettene, risponde positivamente.

Terminata la discussione, il Presidente pone in votazione la proposta di
deliberazione.

Con i seguenti voti, resi per alzata di mano, controllati dagli scrutatori
e proclamati dal Presidente,

Presenti e votanti n. 18
- Favorevoli n. 18
- Contrari n. /
- Astenuti n. /

D E L I B E R A

  1. di prendere atto di quanto disposto con la legge n. 191 del 23/12/2009
    (finanziaria 2010) che proroga i termini sino al 31/12/2010 per l’
    applicazione del beneficio della riduzione di prezzo sul gasolio e sul GPL
    per riscaldamento impiegati in particolari zone geografiche;
    2. di dare atto, inoltre, che come stabilito nella Legge sopra richiamata
    nonché dalla nota dell’Agenzia delle Dogane n. 178604 R.U. del 31/12/2009,
    il beneficio di cui all’art. 8, comma 10 lett c) della legge n° 448/1998 è
    oggi applicabile alle sole frazioni, non metanizzate della zona climatica
    E, appartenenti a comuni metanizzati che ricadono nella medesima zona
    climatica E, intese secondo la lettera del citato art. 4, del d.l. n°
    268/2000 come “…… porzioni edificate ……. ubicate a qualsiasi quota, al di
    fuori del centro abitato ove ha sede la casa comunale, ivi comprese le
    aree in cui insistono case sparse”;
    3. di approvare per le motivazioni in premessa addotte e qui intese come
    integralmente riportate ai sensi delle disposizioni normative ed
    interpretative sopra riportate, la planimetria allegata sub b) redatta dal
    settore LL.PP. che sostituisce integralmente e ad ogni effetto le
    precedenti;
    4. di dare atto che lo sconto verrà applicato direttamente dai fornitori
    del combustibile (gasolio o GPL) su autocertificazione degli utenti;
    5. di trasmettere la presente delibera al Ministro dell’Economia e delle
    Finanze, al Ministero delle Attività Produttive e all’Agenzia delle
    Dogane.

Con successiva votazione, espressa per alzata di mano, controllata dagli
scrutatori e proclamata dal Presidente,

Presenti e votanti n. 18
- Favorevoli n. 18
- Contrari n. /
- Astenuti n. /

dichiara la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi e
per gli effetti di cui all’art. 134, comma 4, del D.Lgs. n. 267/00.

______________________________________________________________

(Il Presidente del Consiglio Giovannoni Pietro)
Allegati:
Delibere del Consiglio Comunale - Home
Tutti i diritti riservati © 2003 - Comune di Vigonza
Testato su MS Explorer 6 - Netscape 7 - Mozilla 1.0 - Opera 6